Federica Giovanardi e il suo record personale a 6.01, stabilito ai campionati nazionali assoluti.

Dalla polverosa tribuna dello Stadio Grezar di Trieste il primo salto di Federica nel turno di qualificazione ai Campionati Italiani Assoluti sembrava lungo, ma quanto lungo? Poi è apparso sul display quel numero tante volte cercato con la testa e con le gambe: 6,01 metri. Per Federica e per quello sparuto, rumoroso gruppo di fans è stata una bella emozione.

Il vento da, il vento prende. Ventiquattro ore dopo, sulla stessa pedana ci si gioca il titolo tricolore, Eolo è maligno con tutte, con qualcuna pure malvagio. Mancheranno sette centimetri per rimanere per i tre salti conclusivi ma, quella che ritorna a casa da Trieste è un esempio che impegno, volontà e organizzazione possono portare su pista e pedane importanti.

I risultati del salto in lungo femminile dei Campionati Italiani Assoluti

http://www.fidal.it/risultati/2017/COD6076/Gara128.htm

LINK ALLE FOTO

La risposta alla domanda che non bisogna fare arriverà non prima di una decina di giorni, non creiamoci illusioni ma coltiviamo speranze, insomma tutto si risolverà sul filo delle poche decine di punti. I nostri 14.415 punti sono il nostro secondo risultato di sempre ma le altre non hanno scherzato, siamo nella sgradevole situazione di essere un piede dentro e uno fuori.

Ma se abbiamo un piede dentro lo si deve a chi in una torrida Faenza si è messo in gioco ai Campionati Regionali Assoluti, ultimo appello per un posto nelle finali nazionali di settembre. Ne sono usciti record personali e medaglie. La vittoria, il titolo regionale assoluto nella staffetta 4×100 con cambi “freak” e il sacrificio delle componenti la 4×400, rattoppate e stanche ma capaci di una grande prova sono il segnale di una squadra motivata. Basterà? Speriamo!!

I risultati dei Campionati Regionali Assoluti di Faenza
http://www.fidal.it/risultati/2017/REG13668/Index.htm

Le foto su Flickr

Rieti è lontana, non per niente in uno dei pochi momenti liberi siamo capitati nella piazza che “geograficamente” indica il centro d’Italia. Raggiungere Rieti è ancora più complesso se poi ci si affida ad un navigatore non aggiornato (e ci si fida ciecamente). Per non alleggerire le risorse economiche e non appesantire “la panza” abbiamo scelto una casa di vacanze e ci siamo affidati alle nostre doti di cuochi….ne è uscita un’esperienza bellissima, aiutati anche dalla bellissima location che ci siamo scelti.

Non ci potevamo invece scegliere gli avversari, è stato un campionato italiano allievi veramente tosto e se in prospettiva i vincitori (o anche i piazzati) dovessero mantenere le aspettative, il futuro dell’atletica italiana sarebbe luminoso ma spesso non è così. La maglia di campione nazionale allievi è un punto di arrivo e non di partenza.

Ci siamo quindi confrontati e battuti al meglio, non sempre il cronometro si è fermato quando avremo voluto ma questo fa parte del gioco. Ho visto scorrere diffusamente molte lacrime da tantissimi atleti (mai quanto il sudore per il calore che ha arroventato Rieti in quei tre giorni!), ricordiamoci però che lo sport è anche piacere, l’atletica è piacere e soprattutto ti regala sempre un’altra occasione.

Link ai risultati dei Campionati Italiani Allievi e Allieve:

Lancio del martello allieve:

http://www.fidal.it/risultati/2017/COD6487/Gara133.htm

800 metri allievi & allieve:

http://www.fidal.it/risultati/2017/COD6487/Gara008.htm

http://www.fidal.it/risultati/2017/COD6487/Gara011.htm

1.500 metri allievi & allieve:

http://www.fidal.it/risultati/2017/COD6487/Gara011.htm

http://www.fidal.it/risultati/2017/COD6487/Gara111.htm

Qui il link alle foto dei campionati allievi di Rieti:

https://www.flickr.com/photos/128293142@N07/albums/72157682387622683

Quello di Firenze a Campo di Marte è probabilmente lo stadio per l’atletica che preferisco, più compatto rispetto a Rieti, Grosseto o Torino. Certo ti fa impazzire la logistica, con atlete e tecnici alloggiati un po’ dove si trova ma per chi arriva da dirigente e spettatore non sono che poche centinaia di metri dalla stazione Firenze Campo Marte e, la scelta eno-gastronomica è di qualità assoluta.

Tralasciando l’aver scoperto altri due nuovi posti per gustare la cucina locale, il meglio è stato dentro lo stadio. Già in apertura con Matilde che alle 9.00 del mattino (ammesso lanciare in pigiama e pantofole) coglie una bella qualificazione per la finale junior del lancio del martello (la mattina dopo ad un orario più decente). Il decimo posto in finale ci racconta di un livello qualitativo elevato, come è stato in tutte le gare di questo campionato.

I risultati di qualificazione e finale del Martello Femminile Junior

http://www.fidal.it/risultati/2017/COD6065/Gara233.htm

Nel tardo pomeriggio della prima giornata è il turno di Federica (diversamente tranquilla, diversamente dal solito), nullo il primo salto poi il 5,77 m. che la proietta in finale. Ancora qualche litigio con la pedana e un settimo posto che la conferma tra le migliori specialiste del lungo. Ci penserà poi Demetrio con poche (si fa per dire!) parole a scacciare la (ingiustificata) delusione.

I risultati della finale del Salto in Lungo Femminile Promesse

http://www.fidal.it/risultati/2017/COD6065/Gara328.htm

Lo stadio va svuotandosi e siamo graziati da qualche grado di calore in meno perché, non è ancora finita, passate le 21.00 Caterina è tra quella ventina di junior allo start dei 5.000 metri, correre forte con una sola cautela: allacciare bene le scarpe. La Cate non scherza, a metà gara da metà gara infila una serie di giri in progressione (3’30” l’ultimo km). Lontano “cronometricamente” il podio ma si migliora di quasi venti secondi e al primo anno junior coglie un grande quinto posto.

I risultati del 5.000 metri Junior Femminili

http://www.fidal.it/risultati/2017/COD6065/Gara214.htm

Si è fatto sabato in fretta, detto di Matilde nella finale mattutina del martello, rimane pure il tempo di fare due passi per Firenze in attesa che Federica (più rilassata) affronti la finale del salto triplo. Sfiora con 11,83 metri il suo Personal Best. Non basterà per i tre salti di finale ma il sorriso è ritrovato.

I risultati della finale del Salto Triplo Femminile Promesse

http://www.fidal.it/risultati/2017/COD6065/Gara329.htm

Manca meno di un’ora al treno, giusto per vedere Matilde fare un fuori settore nel primo lancio della qualificazione del disco. D’altronde, è stato preparato negli scampoli di tempo ma dalla curva (a mo’ di Ultras) la sensazione di tutti era che qualcosa poteva succedere. Così dall’ultimo gradino, con il treno incombente arriva il 37,94 metri che vale il P.B. e un posto nella finale del mattino dopo. Una finale seguita al telefono e sms, 36,20 metri è il secondo lancio di sempre ma per i lanci di finale servivano 37 centimetri di più.

I risultati di qualificazione e finale del Disco Femminile Junior

http://www.fidal.it/risultati/2017/COD6065/Gara232.htm

Neanche il tempo di riordinare impressioni e risultati che incombono i campionati italiani allievi/e di Rieti ma intanto qui sotto le foto di Firenze:

Era un po’ una scommessa organizzare Ferrarameeting a fine maggio, una scelta quasi obbligata, pilotata da un calendario nazionale di giugno denso di appuntamenti e la chiusura per lavori all’impianto di atletica del prossimo luglio.

Il 27 maggio 2017 ci ha regalato un bellissimo pomeriggio, di quelli che a Ferrara vedi raramente, caldo sì, ma ventilato e secco, da rendere ogni fatica più leggera.

Abbiamo avuto numeri importanti, oltre 320 atleti, performance di rilievo per le statistiche nazionali o di eguale importanza per la propria statistica e soddisfazione personale, perché l’Atletica regala soddisfazioni a tutti.

Scorrendo le immagini (grazie a Carolina, Andrea e Dario per gli scatti) non soffermatevi solo sui protagonisti, sullo sfondo vedrete spesso i nostri giovani atleti che dopo la loro gara (e i buoni risultati) sono già su pista e pedane a portare il loro contributo, collaborando con i Gruppo Giudici Gare, spostando attrezzi o ripulendo l’impianto che, sabato sera alle 22.00 era difficile credere che centinaia di persone fossero li poche ore prima. Sono loro il futuro, non solo di Ferrameeting o di Atletica Estense, anche se magari ancora non lo sanno o non ci credono.

Link ai risultati di Ferrarameeting 2017

http://www.fidal.it/risultati/2017/REG13682/Index.htm

Link alla galleria fotografica di Ferrarameeting su Flickr:

https://www.flickr.com/photos/128293142@N07/albums/72157684448618816